La Lazio e la sua storia: L’avvocato Mignogna, lo stemma e i suoi colori

by Paolo Buchetti
0 comment

La Lazio e la storia, L’avv.to Mignogna: il primo stemma

Lazio, la storia, lo stemma e i suoi colori  –  L’Avvocato Mignogna non è solo colui che sta seguendo in prima persona la questione dello scudetto del 1915, ma è anche un irrefrenabile raccoglitore di documenti storici.

E proprio grazie alla sua pazienza, capacità e pervicacia che, con la inoppugnabile documentazione raccolta, si spera presto di poter festeggiare un trofeo che appare oramai a tutti come sacrosanto.

Il materiale reperito costantemente porta però anche a chiarire alcuni aspetti noti, ma ancora non totalmente supportati da materiale del periodo. E, in questo, l’avvocato si sta dimostrando un preziosissimo segugio.

Nelle righe successive infatti, Gian Luca Mignogna spiega la storia della Lazio, in particolare, legata ai suoi colori e all’utilizzo del primo stemma sulle casacche di allora.

 

celebrare e festeggiare

Questo è il suo racconto:

“I tifosi laziali oramai da più di un ventennio sono stati indottrinati a sentir definire la Lazio come la società biancoceleste, ma verosimilmente nessuno ha spiegato loro che la Prima Squadra della Capitale è stata “biancazzurra” per circa un secolo. I  colori Sociali del club sono stati unilateralmente variati dalla Polisportiva Lazio nei primi anni ’80 e la Sezione Calcio si è adeguata a tale cambiamento cromatico soltanto nel decennio successivo, allorquando Dino Zoff cessò dalla carica di presidente.

In tempi recenti il sottoscritto ha ritenuto doveroso aprire un dibattito storico al fine di chiarire se la Società Podistica Lazio, fondata da Luigi Bigiarelli, fosse “ab origine” nata biancazzurra o biancoceleste, propendendo senz’altro per la prima ipotesi. Ciò, sull’assunto che la Bandiera della Grecia all’epoca della fondazione era assolutamente bianca e azzurra;  tali erano i Colori Sociali indicati negli Statuti Societari del secolo scorso e che la medesima cromaticità aveva caratterizzato tutti i Primi Stemmi del sodalizio capitolino.

La storia della Lazio, l’avv.to Mignogna  –  Il primo stemma

Qualche tempo fa è emerso che il Primo stemma della Lazio era costituito da uno scudo svizzero a tre bande oblique bianche e azzurre, come confermato finanche da una specifica Perizia Colorimetrica, stemma fieramente indossato da Pericle Pagliani, tesserato laziale, che fu il più grande podista italiano di inizio ‘900. A tali risultanze probatorie qualche sedicente storico laziale aveva obiettato che lo stemma indossato da Pericle Pagliani era frutto di una mera iniziativa personale, senza seguito. Ma tale eccezione risulta ora palesemente smentita da alcune immagini di inizio secolo scorso in cui anche Capitan Sante Ancherani e altri Pionieri della Lazio Calcio portarono sul petto il primo stemma biancazzurro.

Ognuno è libero di trarre le proprie conclusioni, ma è singolare dover prender atto come tali fotografie risultino taggate e pubblicate proprio dallo stesso portale cui fanno capo alcuni ricercatori che contrastano la tesi della genesi biancazzurra sostenuta dallo scrivente. Ulteriori documenti di recente acquisizione, tuttavia, avranno modo di poter confermare come gli originari Colori Sociali della Società Podistica Lazio, invero, furono esclusivamente quelli nobili dell’olimpismo ellenico: il bianco e l’azzurro”.

fonte lalaziosiamonoi.it

Potrebbe interessarti

Leave a Comment

Logo Laziolive.tv

©2023 Tutti i diritti riservati Lazio Live TV

Testata Giornalistica - Autorizzazione Tribunale di Roma n°85/2022 - Direttore Responsabile: Francesco Vergovich