MIRO KLOSE

Bundesliga: l’origine dei nomignoli delle squadre tedesche

by Paolo Buchetti
0 comment

Bundesliga: i “prefissi” delle squadre teutoniche…

Bundesliga – quando ci occupiamo del calcio tedesco, diamo per scontate le denominazioni di diversi club calcistici, entrate nella storia europea di questo sport e diventate di uso comune.

Ci sono ad esempio delle squadre che hanno dei nomignoli che anticipano generalmente il nome della città. Approfondiamo quindi la questione, andando a scovare le ragioni e le origini di certi nominativi.

 

Hansa

Parliamo della squadra della città di Rostock, nella regione del Meclemburgo-Pomerania Anteriore. Il prefisso deriva dal fatto che la città, insieme ad altre della zona, si riunirono  tra il XII e il XVII secolo nella cosiddetta Lega Anseatica; in sostanza, era un’alleanza commerciale tra alcune città tedesche (Lubecca, Danzica, Amburgo e Brema). In lingua tedesca, il nome di questa alleanza era semplicemente “Hansa”.

 

Arminia

Arminia è il nomignolo che precede il nome della città di Bielefeld, a indicare proprio la sua squadra di calcio. Qui si torna indietro al momento della occupazione dell’impero romano.

Ci si riferisce ad Arminius (in tedesco Armin), un capo di un gruppo di tribù germaniche che, nella battaglia della foresta di Teutoburgo, fermò l’avanzata dell’esercito romano e pose fine all’espansione romana al di là del fiume Reno. Si è puntato quindi ad un personaggio storico e vincente, come riferimento per il nome della squadra della città.

 

Fortuna

Fortuna Düsseldorf  –  Qui sembrerebbe fare riferimento al nome  della dea romana del caso e del destino, “Fortuna” appunto.  Ma la curiosità vuole che il nomignolo della  squadra del capoluogo della Renania Settentrionale-Vestfalia, faccia riferimento invece  al nome di una panetteria di Düsseldorf.

 

Hertha

Hertha Berlino  –  desta ancora più curiosità, l’origine del prefisso utilizzato per questa squadra di Berlino.

Il riferimento è ad una barca. Infatti, il fondatore della squadra, nel luglio del 1892, fu ispirato dal nome del piroscafo del padre, soprannominato appunto Hertha. Tale barca è ancora in servizio sul fiume Havel.

Kingsley Coman / Foto: profilo X @bayernmunchen

Bayern e Bayer

Il prefisso Bayern si riferisce a una regione geografica. Invece, Bayer è molto semplicemente il nome del  proprietario della squadra di Leverkusen: ed esattamente la casa farmaceutica Bayer, che ha sede proprio in quella città. Infatti, i rossoneri di Leverkusen vengono soprannominati “le Aspirine”.

 

Eintracht

Eintracht Francoforte  –  la parola Eintracht in tedesco significa “concordia”. Fu coniata in occasione della fusione di due diverse squadre avvenuta nel 1920. Tale fusione ha generato proprio la squadra di Francoforte, che, in ricordo di quell’evento, ha deciso di chiamarsi  proprio Eintracht.

 

Shalke

Schalke 04  –  la squadra di Gelsenkirchen prende il nome da un suo quartiere, Schalke. Proprio in questo sito, si è generata nel tempo la sua ricchezza sulla locale industria siderurgica. Infatti, i blu di Gelsenkirchen sono soprannominati “die Knappen”, e cioè “i minatori”.

 

Werder

Werder Brema  –  la squadra di Brema viene chiamata Werder perché fa riferimento al quartiere di Peterwerder, luogo della sua fondazione nel lontano 1899. Proprio in quel quartiere, sorge lo stadio in cui tuttora gioca gli incontri casalinghi.

 

Borussia

In ultimo, ci occupiamo delle “vespe” del Borussia Dortmund e dei “puledri” del Borussia Mönchengladbach. Borussia è il nome latino della Prussia, l’importante e storico regno che ha riunito buona parte dei territori della Germania settentrionale e della Polonia, tra il XVII e il XIX secolo. Quindi il nome Borussia è un riferimento storico del territorio delle città. Un importante segno di appartenenza, che lega anche i tifosi di questa realtà territoriale.

 

Fonte  Stefano-VDA.blogspot.com

Potrebbe interessarti

Leave a Comment

capitolo finale

©2023 Tutti i diritti riservati Lazio Live TV

Testata Giornalistica - Autorizzazione Tribunale di Roma n°85/2022 - Direttore Responsabile: Francesco Vergovich