"Domenica Sportiva" programma

Il giorno di Igor Tudor, e del suo coraggio da… Lazio

by Paolo Buchetti
0 comment

Igor Tudor, il ritorno al coraggio da… Lazio

Igor Tudor e il suo coraggio da Lazio   –   Premetto che adoro quegli allenatori che subentrano a campionato in corso e trovano sconquassi più o meno evidenti, paura, sconforto, emarginazione,  ambienti logori, rapporti difficili, menti e corpi appannati… E poi? Arrivano loro e in pochi giorni riescono con saggezza, pragmatismo, decisione e coraggio, a ricreare una squadra.

Igor Tudor,  coraggio da Lazio  –  I “Non so…” del pre-partita

Non so se questo può essere il riassunto di questa avventura di Tudor. Non so se l’ambiente Lazio era “ridotto” in tali  condizioni, non so, se il mister abbia già trovato il bandolo della matassa. Non so se il mister sia la persona giusta. Non so se metterà in campo quel coraggio che attira la fortuna…

E sono proprio questi “non so” che sono aleggiati in ciascuno di noi in questi giorni, quei dubbi che hanno creato quella spasmodica attesa, mista a speranza. E perchè no? Al sogno di vedere una squadra che avrebbe ritrovato solidità e pericolosità in avanti, e a quel sogno di battere la Juve alla prima. No, dai, sarebbe un sogno assolutamente impensabile, nelle condizioni in cui siamo…

Igor Tudor, coraggio da… Lazio  –  Ma l’esperienza conta

Va ricordato che il mister ha affrontato per ben tre volte, e con risultati lusinghieri, la possibilità di subentrare in corsa in una realtà calcistica che aveva urgente bisogno di una svolta importante. Il mister in questo, ha dimostrato di saperci fare e quindi, di essere una personalità assolutamente pragmatica. Pochi punti da affrontare, per dare una svolta tattica, psicologica e di risultati.  Pochi perchè non c’è tempo, e perchè bisogna “performare” subito. Fino ad ora, nella sua carriera il mister ha dimostrato di saperci fare. Di certo, non gli manca la determinazione, il coraggio e la praticità, fattori importanti anche per questa impresa che ha i colori del cielo.

 

Oggi… è un altro giorno

Ieri mattina avremmo accettato anche di ritrovare una “squadra” che riportasse in campo il senso di appartenenza, a prescindere dal risultato della partita. E’ andata meglio di quanto pensassimo. Come sembra lontano quel pre partita di ieri, con tanti dubbi, tante incognite, ma anche quel pizzico di “imprevedibile buona essenza” che ti ritrovi in fondo al cuore. E’ la vita che ce lo insegna ed è proprio vero:  “domani (oggi) è un altro giorno” ed è sempre un nuovo inizio…

 

Tudor conferenza stampa

Igor Tudor / Foto: profilo X SS Lazio

Quel coraggio del mister…

Tantissimi allenatori avrebbero cambiato poco o niente di quell’assetto tattico, al fine di non stravolgere gli equilibri, anche psicologici, della squadra.

Ma forse tutto viene da un segno, o tutto ha qualcosa di scritto. Chissà, forse quel passaggio alla linea a tre è stato uno step scelto dal mister per far vincere un altro step, questa volta psicologico alla squadra. E cioè di fargli capire, con una mossa semplice quanto coraggiosa, che il “corso” è cambiato e che può cambiare anche la mentalità della squadra. Si può cambiare, magari scacciando la paura, ritrovando fiducia, apprezzamento, entusiasmo, compattezza, l’essere e il combattere tutti per uno…

Che prima!

Certo, siamo alla prima, ma che prima! Quel coraggio di osare che forse avrebbero avuto in pochi, lo ha avuto il mister. E come spesso succede anche nelle favole, il coraggio aiuta gli audaci. Nel finale della partita, la nostra Lazio ha cercato con pazienza ma anche con ritrovata personalità, di scardinare la compatta difesa bianconera. E ci è riuscita proprio all’ultimo, come  in un film di cui solo un’entità come la Lazio può essere in grado di scrivere nei dettagli la sceneggiatura!

 

Caro mister, abbiamo anche il dodicesimo…

Il benvenuto che ieri le ha dato lo stadio parla chiaro, e non solo dal punto di vista ambientale come fattore esterno. Caro mister, forse lei non se lo aspettava, ma abbiamo anche il dodicesimo. E ieri forse se ne è accorto in quella incessante bolgia carica di amore e fiducia per una squadra che quest’anno ci ha fatto spesso arrabbiare. Ma noi siamo e saremo sempre lì caro mister. E ora, forse, per la prima volta nella sua carriera, dovrà rivedere i suoi schemi perchè, col dodicesimo, può dare una ulteriore iniezione di fiducia alla sua squadra. In che linea lo mettiamo questo dodicesimo? Le dò un piccolo consiglio. Magari, lo mettiamo sulla linea del cuore. Lì, non si sbaglia mai!

Avanti mister, avanti Lazio!

Potrebbe interessarti

Leave a Comment

Logo Laziolive.tv

©2023 Tutti i diritti riservati Lazio Live TV

Testata Giornalistica - Autorizzazione Tribunale di Roma n°85/2022 - Direttore Responsabile: Francesco Vergovich