Igor Tudor

Lazio, sei allenamenti in quattro giorni: la prima settimana di Tudor

by Antonio Falaguerra
0 comment Igor Tudor / Foto: profilo X SS Lazio

Sono state giornate intense, quelle appena trascorse da Tudor: bisogna far presto, c’è da costruire la nuova Lazio

Lazio: sei allenamenti in quattro giorni, la prima settimana di Tudor alla Lazio è stata frenetica ed intensa, il tecnico di Spalato non vuole perdere tempo, vuole fare in fretta, c’è la nuova Lazio da plasmare.

Sfruttando la pausa di due settimane dal campionato, che ha dato spazio alle nazionali,  Igor Tudor non ha lasciato per strada neanche un secondo, ha sfruttato tutto il tempo a sua disposizione, in questa sua prima settimana da allenatore della Lazio, per dare i primi dettami tattici ai suoi nuovi calciatori.

Ha utilizzato anche doppie sedute giornaliere per conoscere e istruire i calciatori biancocelesti, ha voluto lavorare subito sia sulla fase fisica che su quella tecnica.

Quest’ultima, è forse la parte più interessante di questa prima settimana dell’allenatore croato a Formello. Il tecnico si è concentrato immediatamente sul modulo tattico che predilige maggiormente, dando subito precise istruzioni ai calciatori biancocelesti.

Lazio: il 3-4-2-1 di Tudor con Casale e Guendouzi

Lazio: nella sua prima settimana da laziale di Tudor c’è da evidenziare assolutamente il suo mettere in pratica immediatamente il suo credo calcistico.

Lazio allenamento

Lazio

Quel suo 3-4-2-1 che lo ha portato alla ribalta da tecnico e ha fatto la sua fortuna in piazze come Udine, Verona e Marsiglia.

Ma vediamo più attentamente come sarà il 3-4-2-1 in casa Lazio: ecco una prova di formazione in base ha cosa ha fatto intendere in questa settimana Tudor, dentro e fuori dal campo.

In porta Provedel, i tre interpreti della difesa potrebbero essere Romagnoli centrale con Gila e Casale utilizzati come “braccetti” difensivi.

I quattro di centrocampo potrebbero essere Guendouzi e Rovella centrali Lazzari e Pellegrini esterni.

Mentre i due trequartisti Kamada e Luis Alberto dietro alla punta Castellanos.

Questa può essere una formazione che il tecnico croato potrebbe adottare. Naturalmente ci sono  alternative diverse nella mente del neo allenatore. Nell’ultima seduta ha provato Felipe Anderson come esterno di destra a centrocampo, oppure Cataldi nel ruolo di Rovella. Isaksen può essere una valida alternativa al posto di uno tra Kamada e Luis Alberto, usando un’ala pura come ha fatto al Marsiglia.

In sostanza, Tudor ha a disposizione un discreto numero di soluzioni ed alternative da adottare al suo 3-4-2-1. La curiosità è molta e presto vedremo la nuova Lazio di Igor Tudor in campo.

 

Potrebbe interessarti

Leave a Comment

Logo Laziolive.tv

©2023 Tutti i diritti riservati Lazio Live TV

Testata Giornalistica - Autorizzazione Tribunale di Roma n°85/2022 - Direttore Responsabile: Francesco Vergovich