Zaccagni Giuffredi

Lazio | Lo sfogo di Zaccagni: “Un’ingiustizia che non meritavamo”

by Giammarco Moriconi
0 comment Mattia Zaccagni / Foto: profilo X SS Lazio

Lazio: anche Immobile e Pellegrini contro Di Bello

Lazio – Il giorno dopo l’amaro in bocca è ancora più tangibile. La sconfitta contro il Milan lascia strascichi difficili da eliminare e pone interrogativi seri sulla credibilità di un campionato falcidiato da continui errori arbitrali, nonostante l’uso della tecnologia.

Dopo le parole di Lotito che ha espresso il proprio dissenso riguardo alla direzione di gara messa in atto Di Bello, anche i calciatori prendono posizione, traditi da chi dovrebbe garantire equità all’interno del campo e delusi da una sconfitta che spegne le speranze Champions.

Dopo il commento di Immobile sul post di scuse pubblicato da Pellegrini, in cui etichetta il direttore di gara brindisino come “Vigile“, oggi è il giorno di Zaccagni, che attraverso i social sfoga tutta la frustrazione di una partita finita come peggio non si poteva immaginare.

Lazio: la reazione social dell’arciere

Lazio

Mattia Zaccagni / Foto: profilo X Lazio

L’attaccante biancoceleste, uno dei migliori in campo contro il Milan, ha espresso così il suo dissenso nei confronti della squadra arbitrale, pubblicando un post che non lascia spazio a dubbi: “Della partita di ieri non rimane il risultato, le espulsioni. No, della partita di ieri rimane solo il fortissimo e amaro sapore dell’ingiustizia. Che la Lazio e il suo popolo non meritano“.

Parole inequivocabili che danno il senso dell’umore della squadra, colpita nell’orgoglio e delusa dalle scelte scellerate prese in campo dal direttore di gara. Ora non rimane che reagire e bisognerà farlo già da martedì contro il Bayern Monaco, sfida proibitiva ma che la Lazio affronterà con il vantaggio della vittoria nella gara di andata.

Potrebbe interessarti

Leave a Comment

Logo Laziolive.tv

©2023 Tutti i diritti riservati Lazio Live TV

Testata Giornalistica - Autorizzazione Tribunale di Roma n°85/2022 - Direttore Responsabile: Francesco Vergovich