Frosinone Guido Angelozzi.

La Lazio, il calciomercato e la difesa: “salvate il soldato Gila”

by Paolo Buchetti
0 comment

Gila non sta facendo rimpiangere i titolari…

Molti storsero la bocca quando arrivò alla Lazio nell’estate del 2022. Mario Gila, proveniente dalle giovanili del Real Madrid, aveva giocato la stagione precedente nella serie C spagnola.

La trattativa

La Lazio lo acquistò  per 6,5 milioni di Euro, una cifra che allora sembrava eccesiva per il giocatore. Ma il Real Madrid, quando lo trattò,  fece inserire negli accordi una clausola di recompra. Questa clausola scadeva il 1 luglio 2023. Tale vincolo prevedeva il riacquisto del ragazzo da parte del Real Madrid tramite un esborso di Euro 9 milioni. Va da se che i Blancos di Madrid, con quel tipo di vincolo sulla cessione, credevano fortemente nel futuro del ragazzo.

Nel mese di giugno scorso e cioè il mese prima che scadesse la clausola, alcuni rumors giungevano da Madrid sulle intenzioni dei madridisti di attivarla e di ritornare proprietari del cartellino di Gila (vedi articolo di Lazio Live del 7/6/23). Questo non avvenne e quindi il giocatore fu considerato a tutti gli effetti di proprietà biancoceleste.

Il ruolo

Ricordiamo che di difensori centrali all’altezza sul mercato ne esistono veramente pochi. Chi ce li ha, se li tiene o se li fa pagare a peso d’oro. La sensazione che la Lazio abbia fatto un affare, si sta concretizzando ogni volta che questo ragazzo viene messo alla prova.

La particolarità

Alto 1,85 e  fisicamente strutturato, può migliorare dal punto di vista tecnico, ma nella fase difensiva non sembra avere punti deboli.

Una particolarità che è però importante di questo ragazzo è che, insieme a Patric, è quello più dotato nello scatto e nella velocità. Infatti Romagnoli e Casale, che appaiono complessivamente difensori di ottimo livello, forse nel dinamismo e proprio nella velocità appaiono una spanna indietro rispetto allo spagnolo.

E questo fa si che l’ex Real Madrid, che ha comunque ancora margini di crescita, possa e debba essere comunque ritenuto un elemento su cui puntare nel presente, ma anche nel futuro, visti i suoi 23 anni compiuti  lo scorso 29 agosto.

Il prossimo mercato

Perderlo nel mercato di gennaio potrebbe rivelarsi un boomerang clamorosamente pericoloso, atteso che difficilmente si potranno trovare elementi del suo livello sul mercato. E  questo, tenuto anche conto che, notoriamente, il mister impiega diversi mesi prima di “fidarsi” di un nuovo acquisto da far esordire in campo (l’anno scorso, Pellegrini docet). E l’anno prossimo ci aspetta campionato, Supercoppa italiana, coppa Italia e Champions.

Quindi, a gennaio,” salvate il soldato Gila”, a tutti i costi…

Potrebbe interessarti

Leave a Comment

capitolo finale

©2023 Tutti i diritti riservati Lazio Live TV

Testata Giornalistica - Autorizzazione Tribunale di Roma n°85/2022 - Direttore Responsabile: Francesco Vergovich