Lega Pro alla 16°, il resoconto delle partite dei nostri ragazzi in prestito

by Paolo Buchetti
0 comment foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: stemma Italia FIGC

Lega Pro, osservati speciali i  giovani biancocelesti  in prestito sui campi di serie C

Ieri sera si è conclusa la sedicesima di Lega Pro; analizziamo il resoconto delle partite nei quali sono stati impegnati i giovani biancocelesti in prestito.

 

Audace Cerignola  –  AZ Picerno   0   a   1

Marcatori: 19° Gilli  (Picerno)

nel Picerno, è inserito in rosa Mattia Novella, nato il 25 gennaio 2001, 22 anni. Difensore destro, N° 35 di maglia, può giocare anche da ala destra. E’ veloce, strutturato fisicamente e con buone doti tecniche. Risulta in prestito alla squadra Lucana fino al 30/6/2024; con la Lazio ha un contratto fino al 30/6/2025. Punto fermo difensivo del Picerno, anche ieri si è impossessato della sua fascia destra difensiva e gode ormai della piena fiducia del suo mister Longo. Fino ad ora, ha raggranellato 13 presenze stagionali su 17 partite totali, con un assist.

La sua partita – Novella è stato impegnato da titolare senza essere sostituito, dimostrandosi solido in fase difensiva e in grado di far male quando scende sulla sua fascia.

La sua squadra – il Picerno è ormai alla sua quinta vittoria consecutiva. Occupa ora la seconda posizione a 3 punti dalla capolista Juve Stabia che anche ieri ha vinto e non vuole mollare la vetta.

 

Fermana   Torres   1   a   1

Marcatori: 15° Misuraca (Fermana), 56° Ruocco (Torres)

Nella Fermana è impegnato il nostro portierino Alessio Furlanetto, nato il 7/2/2002, 21 anni e alto 1,91cm. Ha un contratto con la Fermana fino al 30/6/2024, legato al prestito secco, mentre con la Lazio è vincolato da un contratto scadenza 30/6/2025. Giunto all’ultimo giorno di mercato è partito in panchina col vecchio allenatore ma, col tempo, ha convinto soprattutto il nuovo allenatore a schierarlo titolare al posto del più esperto Borghetto. Fino ad ora, sta dimostrando buone cose al contrario dei compagni che non riescono a ingranare la marcia giusta.

La sua partita – “Furlanetto  ha giocato ancora da titolare e sembra aver preso in pianta stabile possesso della porta fermana. Nonostante la sua giovane età, il ragazzo dimostra maturità in un momento in cui anche la situazione della squadra e l’agitazione della piazza metterebbero a dura prova anche un bisonte. Così come gli era successo a Renate, il ragazzo, partito riserva, alla lunga ha mostrato doti interessanti e rappresenta un punto fermo per il futuro gialloblù ma soprattutto della Lazio, proprietaria del suo cartellino.

La sua squadra – quest’anno la povera Fermana, nonostante il cambio di allenatore, sta deludendo la piazza con un ultimo posto in classifica impensato a inizio stagione. Questo pareggio, ottenuto con la (ex) capolista però può dare una speranza di ripresa, visto che c’è ancora tempo e un mercato in cui si può correggere la squadra in corsa.

 

Olbia  –  Perugia  0   a   1

Marcatori: 43° Paz  (Perugia)

nel Perugia è impegnato Marius Adamonis, portiere; nato il 13/5/1997, 26 anni è alto 1,91cm. Anche lui è legato a un contratto con gli umbri fino al 30/6/2024 per un prestito secco, mentre con la Lazio è vincolato da un contratto scadenza 30/6/2025. Quest’anno, a parte 3 giornate di squalifica, è il titolare indiscusso del Perugia.

La sua partita – Adamonis 6: Impegnato con un tiro rasoterra in avvio, poi spettatore per tutto il match  (fonte inx.trifogrifo.com)

La sua squadra – Dopo un buon inizio, la squadra ha mostrato un leggero calo delle prestazioni. Quest’ultima vittoria però la proietta al terzo posto solitario in classifica in piena zona play off, anche se il Cesena capolista sembra irraggiungibile a  10 punti di distanza.

 

Entella  –  Pescara    1  a   2

Marcatori: 21° Cuppone (Pescara), 85° Corbari (Entella),  91° Franchini (Pescara)

il Pescara di Zeman ha a disposizione Romano Floriani Mussolini, difensore destro con la maglia n° 15. Nato il 27/1/2003, 20 anni, alto 1,88, quest’anno è stato mandato in prestito per la prima volta. Mentre Romano è sempre stato utilizzato nelle 2 partite di Coppa Italia, in campionato ha ottenuto presenze col contagocce (15 panchine iniziali, in 5 è subentrato dalla panchina).

La sua partita – Questa volta, parte titolare. Pagella: Floriani 6,5, buona la sua spinta sulla corsia di destra (fonte tuttopescaracalcio.com)

La sua squadra – Questa vittoria, ancorché un po’ fortunosa, pone fine al periodo nero della squadra di Zeman, che nelle ultime 5 aveva raggranellato solo 4 sconfitte e un pari. Ora è al sesto posto, con la concreta possibilità di rimanere in zona play off, ma occorre più costanza di rendimento.

 

Gubbio  –  Spal   0  a  0

la Spal ha nel suo organico Marco Bertini, mediano, maglia n° 6. Nato il 7/8/2002,  21 anni, alto 1,85. Il ragazzo gode di un contratto con la Spal scadenza 30/6/2024 ed è stato acquisito tramite un prestito con diritto di riscatto e contro riscatto da parte della Lazio. Con quest’ultima ha un contratto che lo vincola fino al 30/6/2025. In questa stagione ha ottenuto 12 presenze tra campionato e Coppa Italia; in campionato ha siglato 2 gol che  hanno portato 6 punti agli estensi.

La sua partita –  è rimasto in panchina.

La sua squadra – Partita con ambizioni di ritornare in serie cadetta, è terzultima grazie a questo pareggio veramente stentato nelle terre umbre. La situazione è preoccupante, con la piazza in fermento e nonostante un cambio allenatore avvenuto nel corso della stagione.

 

Casertana  –  Foggia   2  a  1

Marcatori: 26° Montalto (Casertana), 38° Curcio (Casertana),  88° Schenetti  (Foggia)

nel Foggia è impegnato il nostro Andrea Marino, centrocampista centrale. Nato il  23/4/2001, 22 anni,  alto  1,84, è  in prestito secco dalla Lazio, scadenza 30/6/2024. Fino ad ora ha ottenuto 12 presenze su 18 totali e un gol al suo attivo.

La sua partita – Rientrato dall’infortunio, riprende il suo posto al centro del campo, ma viene sostituito da Schenetti a inizio ripresa.

La sua squadra – Veleggia in un anonimo 12° posto in classifica, deludendo le aspettative che lo volevano nelle parti alte a contendersi una promozione sfuggita l’anno scorso sul filo di lana nella finale con il Lecco.

 

Fonte transfermarkt.it

Potrebbe interessarti

Leave a Comment

Logo Laziolive.tv

©2023 Tutti i diritti riservati Lazio Live TV

Testata Giornalistica - Autorizzazione Tribunale di Roma n°85/2022 - Direttore Responsabile: Francesco Vergovich