lazio tudor conferenza stampa

Lazio, Tudor si presenta in conferenza stampa: “Ho accettato perché è una squadra importante”

by Christian Gasperini
0 comment Igor Tudor / Foto: profilo X Olympique de Marseille

Lazio, il nuovo allenatore biancoceleste Igor Tudor è intervenuto in conferenza stampa per presentarsi ai cronisti presenti

Il nuovo allenatore della Lazio, Igor Tudor, è stato presentato con una conferenza stampa presso il centro sportivo di Formello. Il tecnico croato ha toccato svariati argomenti, dai singoli calciatori al suo stile di gioco. Queste le sue parole:

Sul gruppo – “Ho trovato mezza squadra, tanti sono in Nazionale! I ragazzi sono predisposti al lavoro, frutto della precedente gestione tecnica, che ringrazi. Non voglio parlare dei singoli, preferisco prima valutare ciascuno. Scelgo in base a quello che vedo sul campo. Nella palestra c’è una scritta che mi rappresenta tanto perché è la voglia che c’è nel prepararsi alla vittoria che porta a vincere le partite”.

Su cosa lo ha convinto ad accettare la Lazio – “La Lazio è una squadra importante, si accetta perché è la Lazio. Già dall’esterno, avevo l’impressione che il tecnico fosse importante per il progetto che si ha in mente”.

Sul contratto e sull’inizio in salita della sua avventura – “I ragazzi sono disponibili, alzare la voce non serve, non c’è la necessità di essere un sergente di ferro. Mi piace il fatto che dovremo iniziare subito forte con gare di alto livello. La durata del contratto non mi interessa, vivo di presente e della fiducia del club”.

Sul rapporto con Guendouzi – “Con Matteo Guendouzi ho un ottimo rapporto, è un sanguigno, un vincente, vuole giocare tutte le gare, sono felice di ritrovarlo, ha grande personalità, faremo belle cose insieme”.

Su Maurizio Sarri – “Stimo tanto Maurizio Sarri, ha fatto la storia con il suo calcio, anche per questo preferisco non commentare il passato. Le due punte possono essere un’opzione. Ogni allenatore deve adattarsi alle caratteristiche del gruppo che ha a disposizione”.

Su Ciro Immobile – “Tutto il popolo laziale ama Ciro Immobile. È un ragazzo di cuore, ha voglia di dare il suo contributo. Mi piace il calcio offensivo, ma deve sempre esserci equilibrio”.

Sul reparto difensivo – “Quando i calciatori sono forti, si può fare tutto. Nel reparto difensivo sono tutti validi, sta tornando anche Patric. Il calcio italiano è sempre stato tattico, serve fisicità e ritmo senza rinunciare al fraseggio. Ho avuto un bell’impatto anche con l’ambiente”.

Sul possibile approdo alla Lazio da calciatore – “In passato c’era stato qualcosa con la Lazio quando ero calciatore, qui ha giocato un mio grande amico ovvero Alen Boksic, con cui ho parlato recentemente”.

Su Luis Alberto – “Luis Alberto è un giocatore forte, può agire da trequartista e mezzala ma anche regista se vogliamo essere super offensivi, è motivato”.

Sulla chiamata della Lazio e sul derby – “Nessuno ha parlato di derby. Per me le partite sono tutte uguali, poi è normale che il fatto che arrivi tra poco porti emozione e non vedo l’ora di provare queste emozioni”.

Impatto con l’ambiente – Bello, molto, Qua mi sento bene, non vedo l’ora di iniziare”.

Sugli obiettivi e sul mercato – L’obiettivo è fare il massimo. Con la società c’è un rapporto di collaborazione”.

 

 

Potrebbe interessarti

Leave a Comment

Logo Laziolive.tv

©2023 Tutti i diritti riservati Lazio Live TV

Testata Giornalistica - Autorizzazione Tribunale di Roma n°85/2022 - Direttore Responsabile: Francesco Vergovich