concluso il campionato

Lazio, oggi la decisione sul ricorso contro la chiusura della Nord: i particolari.

by Roberto Mari
0 comment

Il Giudice Sportivo si pronuncerà oggi sul ricorso inoltrato dalla Lazio in merito alla chiusura della Curva Nord.

A poche ore dal fischio d’inizio del match che vedrà la LazioLazio opporsi all’Empoli.

Moltissimi tifosi biancocelesti sperano in una decisione coerente da parte del Giudice Sportivo che oggi è chiamato a discutere il ricorso presentato dalla società di Lotito contro la chiusura della Curva Nord a seguito dei cori razzisti di Lecce.

Le motivazioni della SS Lazio sono logicamente fondate in quanto verrebbero puniti circa di 7500 tifosi, tutti gli abbonati in Curva Nord.

Probabilmente la maggior parte non era presente nella trasferta di Lecce ma che si ritrova a non poter sostenere la propria squadra del cuore per colpe altrui.

La Lazio non vuole certo sottrarsi a nessuna sanzione.

Vista anche la battaglia contro il razzismo che porta avanti da diversi anni vorrebbe che la pena si possa scontare nella prossima trasferta vietando l’ingresso dei propri tifosi allo stadio in cui biancocelesti saranno ospitati.

La decisione presa dal Giudice Sportivo in prima istanza non punisce chi si è macchiato di tale infamia ma va a colpire tutta la tifoseria.

Questa è una vera e propria ingiustizia al quale ci si deve opporre con forza e fermezza, proprio come ha fatto la società biancoceleste.

Riflessioni

La riflessione che ne deriva da questa scabrosa vicenda deve mirare a trovare un modo equo ed efficace per punire i veri responsabili e non colpire soprattutto chi è completamente estraneo alla vicenda.

Il modo migliore per affrontare la questione è sicuramente usare il pugno duro isolando solamente chi adotta certi comportamenti razzisti.

La problematica non riguarda soltanto la Lazio, da moltissimi anni negli stadi di calcio si sentono cori discriminatori nei confronti di alcuni calciatori o addirittura di intere squadre.

L’impressione che deriva da una simile decisione porta a pensare che non si riuscirà a debellare il fenomeno del razzismo colpendo nel mucchio.

La strada da percorrere è soltanto quella di individuare i responsabili e non farli più entrare in uno stadio.

Potrebbe interessarti

Leave a Comment

capitolo finale

©2023 Tutti i diritti riservati Lazio Live TV

Testata Giornalistica - Autorizzazione Tribunale di Roma n°85/2022 - Direttore Responsabile: Francesco Vergovich