Campagna abbonamenti 2024/2025 - ACQUISTA ONLINE

Campagna abbonamenti 2024/2025

ACQUISTA ONLINE

Calciomercato Lazio Sarri: "Così rovinate l'armonia dello spogliatoio "

Lazio | Sarri al centro del progetto: la risposta di Lotito agli attacchi gratuiti

by Giammarco Moriconi
0 comment

Lazio, i tentativi di creare tensione sono andati a vuoto: Lotito mette Sarri al centro del villaggio

Lazio – Eppure a tempo debito, il presidente Lotito lo disse pubblicamente “Come nella pubblicità, io non vendo sogni, ma solide realtà“. L’imminente colpo Berardi è solo la punta dell’iceberg. Il presidente biancoceleste fa sul serio, risponde sul campo e smentisce chi lo dava per “perdente” ancora prima di iniziare.

Partiamo dal presupposto che il mercato italiano vive una fase di forte despressione economica. Il motivo è:  “Se non si cede, non si compra” e questo vale per tutte le squadre, non solo la Lazio. Anzi.

In Italia vi sono squadre di calcio indebitate per milioni di euro. Costringendo i relativi proprietari a rientrare nelle perdite in due modi : cedendo big o aumentando il capitale a spese proprie. Tutto questo però diventa polvere sotto ad un tappeto messo ad arte dai principali quotidiani nazionali.

È risaputo che l’economia del giornale cresce se si parla di determinate squadre, se si mettono in risalto notizie di alcune rispetto a quelle di altre. Il tutto va in base al bacino di tifo, non è un caso ne una imposizione, bensì sono regole del mercato.

Quello che non fa parte delle regole però, è l’immotivata indole nel pubblicare notizie a caso per creare tensione. L’azione destabilizzante è ormai consuetudine quando si parla di Lazio. Eppure ci sarebbe da chiedersi, come può una squadra che ha il 6° bacino di tifo in Italia, essere costantemente di intralcio a chi non la considera nemmeno nelle notizie di facciata?

Qui entra in gioco Lotito, e negli ultimi anni la reputazione di Sarri.

Il presidente è sempre stato un personaggio scomodo. A partire dal momento del salvataggio della Lazio, quando le cariche politiche dell’epoca contestarono l’azione messa a segno, nel rispetto delle leggi, da Lotito nel lontano 2005. Grazie al consenso dell’allora premier Berlusconi, riuscì a dilazionare il debito con il fisco e salvare la società.

Oggi a distanza di quasi 20 anni le cose non sono cambiate, anzi, con l’arrivo di Sarri la situazione è diventata ancora più scomoda per molti.

Il comandante non è tipo da zuccherino, ha sempre detto ciò che pensava, in faccia a tutto e tutti. Questo Lotito lo sa bene e lo ha scelto apposta, perché anche il presidente si è reso conto che l’onda in casa Lazio sta cambiando.

La fame di vittoria c’è, da entrambe le parti. Lo si nota nelle scelte (vedi l’addio di Tare), lo si nota sul campo ( vedi il secondo posto in classifica) e infine lo si nota attraverso il mercato.

L’acquisto di Berardi è la punta dell’iceberg dicevamo. Un iceberg che ha basi solide, sorrette dal binomio Sarri-Lotito, più unito che mai, al contrario di come si dice in giro.

Potrebbe interessarti

Leave a Comment

Logo Laziolive.tv

©2023 Tutti i diritti riservati Lazio Live TV

Testata Giornalistica - Autorizzazione Tribunale di Roma n°85/2022 - Direttore Responsabile: Francesco Vergovich