Respinto il ricorso. Due giornate confermate per il portoghese!

Per Il tecnico giallorosso niente Derby. José Mourinho sarà costretto ad accomodarsi in tribuna e assistere dagli spalti alla sfida contro la Lazio. Dopo la sospensiva di sabato scorso, la Corte Sportiva d’Appello ha infatti respinto il ricorso della società giallorossa, confermando quindi le due giornate al tecnico portoghese dopo la giusta espulsione inflittagli per gli incresciosi e noti fatti di Cremona.

Per il tecnico della seconda squadra della Capitale sono quindi diventate effettive le due giornate di squalifica e un’ammenda di 10.000 euro “per aver contestato con veemenza e atteggiamento provocatorio una decisione arbitrale, reiterando tale comportamento all’atto del provvedimento di espulsione e per avere inoltre, al termine della gara, entrando, seppur autorizzato, nello spogliatoio arbitrale rivolto al Quarto Ufficiale espressioni ed illazioni gravemente offensive”

Questo il comunicato ufficiale della Procura Federale:

“LA CORTE SPORTIVA D’APPELLO NAZIONALE, SEZIONE I, composta dai Sigg.ri:
Umberto Maiello – Vice Presidente
Andrea Lepore – Componente (relatore)
Michele Messina – Componente
Franco Granato – Rappresentante A.I.A.

nell’udienza fissata il 10 marzo 2023, tenutasi in videoconferenza, a seguito del reclamo con procedimento d’urgenza numero 202/CSA/2022-2023, proposto dalla società A.S. Roma S.r.l. e dal Sig. Josè Dos Santos Mourinho in data 03.03.2023 avverso la sanzione della squalifica per 2 giornate effettive di gara e ammenda di € 10.000,00 inflitta al Sig. Josè Dos Santos Mourinho in relazione alla gara Cremonese/Roma del 28.02.2023;
uditi l’ Avv. Antonio Conte, il General Counsel Lorenzo Vitali nonché il sig. Josè Dos Santos Mourinho;
sentiti l’arbitro, l’assistente n.1, l’assistente n.2 e il IV ufficiale;
ha pronunciato il seguente
DISPOSITIVO

Respinge il reclamo in epigrafe

Potrebbe interessarti

Leave a Comment

capitolo finale

©2023 Tutti i diritti riservati Lazio Live TV

Testata Giornalistica - Autorizzazione Tribunale di Roma n°85/2022 - Direttore Responsabile: Francesco Vergovich