SS Lazio Casale

Lazio | L’involuzione di Casale: da top a flop in un anno

by Giammarco Moriconi
0 comment Nicolò Casale / Foto: profilo X Lazio

Lazio: l’ex Verona ancora decisivo in negativo

Lazio – Facendo il rewind della stagione corrente e tornando al finale di quella passata, si possono notare differenze sostanziali non solo nei risultati e nella classifica della Lazio, ma anche nella condizione psico-fisica di alcuni elementi in campo che hanno completamente perso il talento.

No, non è del film Space Jam che stiamo parlando, questa è vita vera ed il protagonista di giornata è Nicolò Casale. Il centrale difensivo ex Verona solamente 11 mesi fa’ veniva nominato, dal Gran Galà del calcio, come miglior difensore del 2023.

Un riconoscimento che ne ha esaltato la stagione a grandi livelli, messa in opera insieme al compagno di reparto Romagnoli, e che ha valorizzato l’ottimo lavoro in fase difensiva operato da Maurizio Sarri, capace di rendere il reparto biancoceleste il secondo migliore del campionato, con 22 clean-sheet su 38 gare.

Poi il buio. Le accuse di calcio scommesse, da parte di Fabrizio Corona e le molteplici panchine accumulate durante la stagione hanno minato le certezze di Casale, protagonista in negativo dell’annata brusca vissuta dai capitolini.

Lazio: l’arrivo di Tudor non ha scosso il centrale

Lazio Casale

Igor Tudor / foto profilo X SS Lazio

L’addio di Maurizio Sarri e l’arrivo di Igor Tudor al suo posto, sembrava manna dal cielo per Casale che, a Verona, è esploso proprio grazie al tecnico croato, imponendosi come uno dei prospetti migliori del calcio nostrano.

I fatti recenti però dicono tutt’altro. Titolare nella difesa a tre, il numero 15 ha accumulato prestazioni negative in sequenza, mostrando grande affanno sia fisico che mentale. Già in semifinale di Coppa Italia contro la Juventus, entrato al posto di Patric, ha sbandato clamorosamente causando le reti di Chiesa e Vlahovic. Nella trasferta di Genova è stato escluso anzitempo dalla gara, compromessa da un giallo ottenuto nei primi 15 minuti.

Il disastro finale ieri, dove oltre a soffrire maledettamente l’estro di Colpani, tiene in gioco Djuric sul 1-1 dimenticandosi di seguire la linea difensiva. A dimostrazione di una mancata serenità per Casale, sono le 3 ammonizioni ottenute nelle ultime 3 gare, di cui due già nella prima mezz’ora.

La guida tecnica dell’ex Marsiglia non ha scosso il centrale veneto che ora rischia il posto. L’esplosione di Gila e la continuità di Patric hanno ribaltato le gerarchie relegando la migliore difesa dello scorso anno in panchina. Il destino ha riservato un brutto scherzo al centrale biancoceleste che ora dovrà contare sulle proprie potenzialità per tornare ai livelli già ammirati negli anni passati.

 

Potrebbe interessarti

Leave a Comment

Logo Laziolive.tv

©2023 Tutti i diritti riservati Lazio Live TV

Testata Giornalistica - Autorizzazione Tribunale di Roma n°85/2022 - Direttore Responsabile: Francesco Vergovich