Home Editoriali Tare-Sarri e quel “finalmente”

Tare-Sarri e quel “finalmente”

di Patrizio Trecca

Alla ricerca della sintonia Tare-Sarri

Tare-Sarri, scritta così, sembra quasi una sfida, una sorta di match tra strateghi ma vogliamo pensare che non sia così e che, in qualche modo, si lavori per il bene comune che è la Lazio.

Ad essere più precisi e dettagliati dovremmo dire che è il DS che dovrebbe allinearsi al lavoro del tecnico e non viceversa.

Questo articolo nasce da una riflessione legata ad una parola nel corso delle ultime dichiarazioni rilasciate dal DS, che ha molto colpito.

“Finalmente”

Quel “finalmente” sembra quasi suonare come un “Era ora”, come ad indicare un estenuante attesa prima di vedere finalmente buoni risultati.

La comunicazione è un campo molto delicato dove in molte circostanze è meglio farla e praticarla con grande semplicità, senza cercare troppi giri di parole, soprattutto quando non si è pienamente padroni della lingua…

Entrando nello specifico delle dichiarazioni rilasciate dal DS, in realtà, lui ha parlato bene del mister, dicendo che tutte le sue indicazioni adesso vengono recepite anche abbastanza velocemente dai giocatori.

Poi, però, Tare specifica che si è giunti al momento della stagione, cruciale, in cui non si può più fallire o aspettare.

Di base, il concetto del DS non è affatto sbagliato ma noi tifosi una domanda ce la poniamo ed è diretta proprio a lui.

Quando arriverà per noi il momento in cui diremo…

“Finalmente la società ha aiutato con tempestività il mister nel suo lavoro?

Dispiace, caro DS, ma quel “finalmente” non va proprio bene ed, anzi, stona molto.

 

Lascia un commento

Potrebbe Interessarti

©2023 Tutti i diritti riservati Lazio Live TV

Testata Giornalistica - Autorizzazione Tribunale di Roma n°85/2022 - Direttore Responsabile: Francesco Vergovich