Home Editoriali Pedro come Acerbi

Pedro come Acerbi

di Patrizio Trecca

Pedro come Acerbi: l’esperienza non aiuta…

Purtroppo ci ritroviamo costretti a sottolineare un errore dello staff medico della Lazio in quanto la gestione di Pedro è stata proprio come quella di Acerbi nel mese di gennaio.

Indipendentemente dall’importanza della partita di Europa League dell’altra sera contro il Porto, era da valutare innanzitutto l’integrità del giocatore e quanto la sua presenza in campo (in queste condizioni…) potesse esser utile alla squadra.

Chiaramente l’utilizzo di Pedro ha sorpreso tutti in quanto fino al giorno prima era dato assente al 100%.

Come ha spiegato Sarri nella conferenza stampa pre-match, visto il divieto delle regole antidoping di utilizzare i medicinali cortisonici, Pedro sarebbe dovuto stare fermo almeno per 15 giorni.

Invece si è deciso di sottoporre il giocatore ha delle infiltrazioni antidolorifiche pur di mandarlo in campo nella gara di giovedì sera.

E, proprio come accaduto con Acerbi contro l’Empoli, è arrivata puntuale la ricaduta del giocatore che ora dovrà stare fuori dai campi di gioco.

Allo stato attuale non è possibile quantificare il periodo di assenza di Pedro ma la speranza è che il giocatore possa tornare a disposizione del mister quanto prima, soprattutto in questo periodo cruciale che vedrà la Lazio impegnata, da qui al termine della stagione, nella dura rincorsa per un piazzamento alle coppe europee del prossimo anno.

Lascia un commento

Potrebbe Interessarti

©2023 Tutti i diritti riservati Lazio Live TV

Testata Giornalistica - Autorizzazione Tribunale di Roma n°85/2022 - Direttore Responsabile: Francesco Vergovich