Home S.S. Lazio Le pagelle di Lazio Porto

Le pagelle di Lazio Porto

di Lazio Live TV

Ecco le pagelle Lazio Live per Lazio Porto

Ieri si è tenuto il ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League. I biancocelesti hanno dato filo da torcere ai portoghesi che si sono svegliati per 15 minuti in tutta la partita. Ecco le pagelle di Lazio Porto:

Strakosha

7,5 – Para tutto e per poco non para anche il rigore a Taremi. Sul secondo goal non ha nessuna colpa ovviamente, anzi evita alla Lazio di subire un parziale ben più pesante. Probabilmente il migliore in campo, anche se una sbavatura va trovate in un rinvio/passaggio assassino nell’area difensiva biancoceleste.

Marusic

6,5 – Marusic ci prova sempre, questo è poco ma sicuro. Supporta bene Felipe Anderson e viceversa, ma su un colpo di testa di Otavio (che per poco non finisce dentro) perde totalmente la marcatura. Per il resto si comporta diligentemente come sempre.

Patric

6,5 – Ancora una volta si comporta meglio di Luiz Felipe (che è un centrale di ruolo), pur essendo lui un terzino. E’ preciso e sembra aver colto il “sarrismo” molto meglio di altri, grazie soprattutto alla rapidità che adotta nello smistare i palloni. A volte rischia troppo, questo è vero, ma è in grande condizione e spesso Toni Martinez non è riuscito a passare.

Luiz Felipe

5,5 – Disattento e svogliato. Non commette gravi errori ma ogni passaggi sbatte addosso agli avversari e questo non piacerebbe a nessun allenatore. Sta seriamente rischiando di perdere il posto, al di là della questione rinnovo.

Radu

6,5 – Veterano. Difficile esprimere meglio la prestazione di ieri, perché sembra ancora un ragazzino e lo ha dimostrato sulla fascia insieme a Pedro. Ha contenuto bene i portoghesi e quando è uscito si è decisamente sentita la sua mancanza.

Milinkovic Savic

6,5 – Il rigore poteva essere evitato. Taremi è furbo a trattenere la gamba ma forse senza contatto sarebbe arrivato sul fondo e niente più. Poi però la sua presenza ha illuminato il campo come sempre, prova ne sia l’ultimo tratto di partita in cui si è trovato spesso in area avversaria creando parecchi problemi a Pepe.

Lucas Leiva

6,5 – Altra prova senza macchia quella del brasiliano, che come Radu sembra attraversare una seconda giovinezza. Dà equilibrio e gestisce benissimo i palloni che gli passano tra i piedi.

Luis Alberto

7 – Probabilmente il migliore dopo Strakosha. è aggressivo, ruba palloni e poi li serve alla sua solita maniera. Ha corso per quasi novanta minuti, anche se quando è uscito Leiva ha risentito degli equilibri saltati.

Felipe Anderson

7- – Il primo tempo è tutto suo. Peccato per l’azione del goal poi annullato a Immobile, avrebbe dovuto tirare. Per il resto è stato uno spettacolo vederlo giocare, solo che nel secondo tempo è calato vistosamente. Si ha l’impressione che possa migliorare ancora di più.

Immobile

7 – C’è da dire che non ha brillato. Ma i due goal sono entrambi merito suo ed ha attaccato la profondità come nessuno sa fare. C’è rammarico per i due goal in fuorigioco ma la caratura del calciatore rimane, soprattutto nell’azione del pareggio di Cataldi, dove spalle alla porta si gira in modo fulmineo per poi colpire il palo.

Pedro

6,5 – Al rientro da un infortunio che aveva lasciato presagire il peggio si è comunque comportato bene. Nella prima parta di gara ha fatto divertire tutti insieme a Radu. Ultimamente manca un po’ negli ultimi metri, dove potrebbe trovare soluzioni più efficaci a supporto dei compagni.

Cataldi

5,5 – Il goal non lo salva da una prestazione disattenta. Purtroppo il centrocampo si è scollato dopo il suo ingresso e non a caso in quel momento il Porto ha infierito per poi trovare il vantaggio. Anche se allo scadere insacca il 2-2 non ha fornito una prestazione eccelsa. Ricordiamoci però che non è il suo ruolo. Fa quel che può.

Hysaj

4 – Chi invece era nel suo ruolo (quasi) è stato proprio Hysaj. Il goal del 1-2 è sua responsabilità? In gran parte sì. Si mette a giocare davanti all’area senza motivo e trova sempre soluzioni complicate o che rallentano la manovra della Lazio.

Raul Moro

6 – A differenza di altre volte è entrato meglio in campo. Ha avuto spunti di tecnica interessanti mettendo in difficoltà l’asse di destra del Porto. Sbaglia qualcosina, per carità, ma si trova bene soprattutto con Luis Alberto.

Sarri

6,5 – L’unico neo che possiamo trovare nella prestazione di Sarri sono forse i cambi troppo anticipati, poi ha tutte le attenuanti del caso. Fare solo 3 cambi quando se ne hanno 5 a disposizione la dice lunga sulla situazione della rosa. Le differenze tra un Porto da Champions e una Lazio da rifondare sono state quasi azzerate.

 

Lascia un commento

Potrebbe Interessarti

©2023 Tutti i diritti riservati Lazio Live TV

Testata Giornalistica - Autorizzazione Tribunale di Roma n°85/2022 - Direttore Responsabile: Francesco Vergovich