Home Editoriali Lazio: riflessioni sul terzino sinistro!

Lazio: riflessioni sul terzino sinistro!

di Roberto Mari

La priorità di Sarri è il terzino sinistro ma Lotito vorrebbe valorizzare chi fa già parte della rosa.

Le voci che si rincorrono sul calciomercato della Lazio sono infinite e tutti i giorni vengono fuori notizie riguardanti un interesse per qualche calciatore.

Si sa che la priorità di mister Sarri è avere in rosa un terzino sinistro di ruolo capace di dare il cambio a Marusic che ha praticamente giocato tutte le partite fin qui disputate dai biancocelesti.

La Lazio è sempre alle prese con l’indice di liquidità ed è quindi costretta a cedere prima di acquistare.

L’incontro

L’ultimo incontro tra il tecnico toscano e il Presidente Lotito ha evidenziato le problematiche della società sulla capacità di comprare i giocatori richiesti da Sarri.

Il patron biancoceleste non ha chiuso le porte al calciomercato, vuole soltanto valorizzare quello di cui dispone.

Due nomi spiccano su tutti, Fares e Kamenovic.

Il primo ha ricominciato ora ad allenarsi dopo il lungo stop per il grave infortunio al crociato e, secondo indiscrezioni, è destinato a lasciare Formello già nella finestra invernale del calciomercato.

Fares potrebbe essere una buona pedina di scambio per arrivare a qualche giocatore interessante per i biancocelesti anche se il suo valore attuale non è alto.

Mistero

L’oggetto misterioso in casa Lazio si chiama Dimitrìje Kamenović.

Il terzino sinistro classe 2000 non è mai stato impiegato da Sarri, nemmeno quando c’era la necessità di farlo.

Dal punto di vista societario, il calciatore se non utilizzato, perde costantemente di valore e per l’economia di un club come la Lazio non è certo un vantaggio.

Durante il colloquio il Presidente Lotito ha sottolineato che prima di ricorrere al mercato bisogna utilizzate tutte le risorse a disposizione proprio perché la SS Lazio non può permettersi sprechi di alcun tipo.

Dal canto suo, Sarri vorrebbe un giocatore di sicura affidabilità su cui puntare sin da subito, che faccia immediatamente la differenza, senza dover aspettare la crescita del serbo di cui non nutre grande stima a quanto pare.

Tra pochi giorni i ragazzi di Sarri si ritroveranno a Formello per ricominciare la preparazione in vista degli impegni previsti nel nuovo anno e forse verranno disputate un paio di amichevoli.

Vedremo se il tecnico toscano darà una chance al terzino della Serbia under 21.

Realismo

La realtà biancoceleste è questa.

Con un bilancio già in negativo per la buona campagna acquisti fatta in estate e con la spada di Damocle sulla testa causa l’onnipresente indice di liquidità, non è così semplice intervenire sul mercato.

Siamo ancora a novembre e manca poco più di un mese all’apertura del calciomercato invernale e c’è tutto il tempo per poter ragionare ancora sul da farsi.

La Lazio deve rinforzare la rosa per non vanificare quanto di buono fatto finora perché, nella seconda parte di stagione, saranno numerosi gli impegni da affrontare.

 

Lascia un commento

Potrebbe Interessarti

©2023 Tutti i diritti riservati Lazio Live TV

Testata Giornalistica - Autorizzazione Tribunale di Roma n°85/2022 - Direttore Responsabile: Francesco Vergovich