Home Editoriali Lazio-Milan, troppe le note negative

Lazio-Milan, troppe le note negative

di Pasquale Moretti

Lazio-Milan, cosa non ha funzionato..

La partita contro il Milan ha lasciato l’amaro in bocca e parecchia delusione nell’ambiente biancoceleste, sfumato il sorpasso ai danni della Roma e l’allungo su Fiorentina ed Atalanta.

Nonostante un ottimo avvio di partita, dove la Lazio ha trovato il vantaggio col solito Immobile, la quadra è calata pian piano prestando continuamente il fianco al Milan ed infine consegnando la vittoria ai rossoneri. I gol presi dalla squadra di Sarri sono senza dubbio da attribuire ad errori individuali, ma le cause di questa sconfitta  vanno ricercate nell’analisi di tutti i 90 minuti.

I biancocelesti partono col botto, sono alti, aggressivi e compatti. Trovano subito il gol grazie all’asse Milinkovic-Immobile e mettono la partita sui binari giusti, ma qualcosa poi  non ha funzionato. Dopo la rete del vantaggio la squadra si abbassa sempre di più fino a rintanarsi nella propria metà campo, le ripartenze sono rese difficile dalla marcatura a uomo che effettua il Milan sui centrocampisti Laziali e la partita di conseguenza si complica particolarmente.

Un Luis Alberto completamente fuori partita e la corsia di sinistra in palese difficoltà non fanno altro che contribuire all’assedio Milanista.

Lo spagnolo non ha quasi mai toccato palla, ha fatto tremenda fatica a trovare la giusta collocazione in campo e di conseguenza non è mai stato in grado di trovare imbucate o di far rifiatare la squadra. La corsia di sinistra , formata da Radu e Zaccagni, ha fatto fatica in entrambi le fasi. Il rumeno, quasi sempre in ritardo su Messias e colpevole sul primo gol Rossonero, ha costretto Sarri al cambio, preferendogli un Marusic non al meglio. Zaccagni in fase offensiva non ha inciso, troppi i dribbling falliti, l’ex Verona attualmente è in calo.

Altro neo è sicuramente l’ingresso estremamente negativo di Luiz Felipe Hysaj e Marusic.

Il primo ormai sembra non essere più concentrato sulla Lazio, semplicemente svogliato. Hysaj dopo un inizio di stagione positivo, dove sembrava una delle poche certezze, è calato sempre di più e anche lui è entrato in campo con sufficienza, senza cattiveria e facendo una serie di errori non da poco. Marusic invece è il protagonista della leggerezza che consegna la partita al Milan, il Serbo si incaponisce nel tenere palla e nel cercare lo scarico vicino, ma finisce col perderla complice anche lo scarso aiuto che gli hanno fornito i compagni.

Insomma, sono molte le cose che non hanno funzionato, dall’atteggiamento tattico agli errori individuali passando per le prestazione al di sotto della sufficienza di parecchi calciatori. Tocca rimboccarsi le maniche ancora una volta, ripartire e concludere al meglio questo finale di stagione.

Lascia un commento

Potrebbe Interessarti

©2023 Tutti i diritti riservati Lazio Live TV

Testata Giornalistica - Autorizzazione Tribunale di Roma n°85/2022 - Direttore Responsabile: Francesco Vergovich