Home S.S. Lazio I numeri di Cagliari-Lazio

I numeri di Cagliari-Lazio

di Lazio Live TV
i numeri di Cagliari-Lazio

Analizziamo i numeri di Cagliari-Lazio

In questo articolo andremo ad analizzare i numeri di Cagliari-Lazio nello specifico ma anche aspetti statistici legati a quella che è la Lazio degli ultimi mesi targata Maurizio Sarri.

Cominciamo subito con l’analizzare una situazione molto importante che apparentemente sfugge anche ai più attenti ed è legata all’aspetto della concretezza della Lazio sotto porta.

In merito alla partita di ieri sera, ad esempio, la Lazio ha collezionato 13 tentativi di tiri verso l’area di rigore avversaria ma di essi solo 7 sono finiti nella porta difesa da Cragno e 3 di questi sette sono stati trasformati in rete; questo proprio per evidenziare (al contrario delle impressioni) che la Lazio, soprattutto nella partita di ieri, è stata molto concreta.

Per rendere ancora più evidente questo aspetto numerico la Lazio ieri ha tramutato in rete il 23% dei tiri effettuati verso la porta avversaria che, tradotto in parole semplici, significa una rete ogni quattro tiri.

In merito allo sviluppo delle azioni offensive, i biancocelesti hanno assolutamente favorito la fascia destra dove hanno provato l’affondo nel 41% delle azioni complessive sviluppate nel match.

Il prossimo dato numerico che vogliamo porre alla vostra attenzione è indicativo di quanto il modo di interpretare calcio di mister Sarri stia entrando sempre più nella testa e nel modo di ragionare dei giocatori in campo: nella partita di ieri, infatti, la Lazio ha totalizzato 571 passaggi e ben 500 di essi sono stati passaggi corti che vanno, appunto, ad evidenziare il fraseggio nello stretto che la Lazio predilige nel suo modo di fare calcio.

Tornando ai tiri effettuati dalla Lazio nella partita di ieri, si evince un altro dato dal forte “sapore” di sarrismo: pensate che ben il 62% dei tentativi di tiro effettuati dalla Lazio, sono stati eseguiti all’interno dell’area di rigore avversaria.

La porzione di campo compresa tra la trequarti campo biancoceleste e quella del Cagliari è stata occupata dai giocatori biancocelesti nel 40% del tempo di gioco del match, proprio ad evidenziare come la Lazio abbia avuto alla meglio del Cagliari con il fraseggio fitto nella zona della metà campo, in attesa di innescare gli attacchi in profondità.

Ricordiamo inoltre che la Lazio vanta il secondo attacco della serie A dietro solo ai campioni d’Italia dell’Inter ma, paradossalmente, è solo quattordicesima nel conteggio totale di tiri effettuati nella porta ed andando ad incrociare questi due dati è facile dedurre quanto i ragazzi del tecnico toscano siano concreti.

Con il match di ieri, inoltre, i biancocelesti hanno agguantato in testa alla speciale classifica degli assist (40 totali), l’Inter di Simone Inzaghi.

La Lazio è, invece, terzultima in graduatoria se andiamo a monitorare la situazione legata ai cross; infatti peggio di lei hanno fatto solamente Spezia ed Udinese.

La squadra di Sarri da inizio campionato ha crossato nell’area di rigore avversaria solo 121 volte, ben 100 in meno rispetto alla capolista Inter.

E’, invece, da primato la squadra biancoceleste se andiamo ad analizzare il discorso legato ai Km percorsi in media per ogni partita: dopo la partita di ieri è balzata al comando con una media di km totali percorsi a partita pari a 111936.

I numeri mettono alla luce anche un altro pregio della banda-Sarri: i ragazzi con l’aquila sul petto sono tra le squadre che meno di tutte cascano nella trappola del fuorigioco avversario.

Infine vogliamo dare spazio ad un dato numerico che inconfondibilmente mostra un netto cambio di tendenza tra la Lazio di Simone Inzaghi e quella attuale: se fino allo scorso anno si stentava nel segnare sulle palle alte, invece, ora, è seconda in questa speciale graduatoria con ben 11 reti segnate di testa.

È scontato, invece, ritrovare la Lazio sul podio del classifica inerente la media di possesso palla per ogni singola partita: diversamente non poteva proprio essere.

In conclusione ecco cosa ha combinato La Lazio nelle ultime 10 giornate di campionato: la ritroviamo, infatti, al terzo posto in classifica con 18 punti raccolti, frutto di 5 vittorie 3 pareggi e 2 sconfitte. Inoltre, in questo lasso di tempo, la squadra di Sarri è, per distacco, il miglior attacco con 21 reti segnate (quindi con la media di 2,1 gol a partita) ma l’altro dato assolutamente da evidenziare è che la Lazio nelle ultime 10 partite di campionato fa registrare la quarta miglior difesa.

Insomma, dopo questo profonda analisi di carattere statistico e numerico, possiamo serenamente giungere alla conclusione che la Lazio di Sarri ha ingranato la marcia giusta e, come giustamente specificava ieri lo stesso tecnico, lo sta facendo ormai da un paio di mesi ed anche con una certa costanza.

Sono numeri, questi, che fanno assolutamente ben sperare in vista delle ultime 10 partite di campionato in cui i biancocelesti tenteranno il tutto per tutto per andare ad agguantare un piazzamento europeo.

Lascia un commento

Potrebbe Interessarti

©2023 Tutti i diritti riservati Lazio Live TV

Testata Giornalistica - Autorizzazione Tribunale di Roma n°85/2022 - Direttore Responsabile: Francesco Vergovich