Home RubrichePiazza Della Libertà Giancarlo Camolese.

Giancarlo Camolese.

di Valentino Valentino
giancarlo camolese

Giancarlo Camolese.

Giancarlo Camolese, nasce a Torino, il 25 Febbraio del 1961. Calciatore, cresce calcisticamente nei pulcini dell’Unione Sportiva San Mauro per passare, poi, nei ragazzi del Torino (1974). Arriva in prima squadra, poi come tanti giovani del “vivaio” granata inizia a girovagare per giocare. Veste le maglie della Biellese, della Reggina e dell’Alessandria (dove si fa notare con 125 presenze e 6 reti). Già, l’Alessandria dei fratelli Calleri che acquisiscono la Lazio a metà degli anni ’80, salvandola insieme al finanziere Bocchi da una crisi economica difficile.

Nell’estate del 1986, durante un’estate calda (per  clima e per le sentenze sportive del “Calcio-Scommesse), si trasferisce a Roma. Arriva alla Lazio, travolta dalle sentenza C.A.F. dei – 9, insieme ad Angelo Adamo Gregucci.

Sotto le “cure” di Mister Fascetti, Giancarlo diventa uno degli eroi del – 9. Salva la Lazio, insieme agli altri giocatori, negli indimenticabili spareggi di Napoli, “costruendo” un pezzo di Storia importante ed indimenticabile per la Società biancoceleste.

L’anno successivo, offre il suo prezioso contributo a riportare la Lazio in serie A. Nell’estate del 1988 si trasferisce al Padova. Con le aquile, il centrocampista inesauribile, scende in campo per ben 44 partite, onorando sempre la maglia.

Continua a giocare; dopo Padova si trasferisce al Vicenza, poi Taranto, per concludere la carriera nella Saviglianese. E’ l’estate del 1995: attacca gli scarpini al chiodo ed inizia la carriera di allenatore.

Giancarlo Camolese. E’ tempo di allenare.

Giancarlo Camolese, inizia la vita di allenatore, nel campionato 1995/1996, alla Saviglianese istruendo le giovanili del team Piemontese.

L’anno dopo passa al Torino, dove negli anni dal 1997 al 1999 fa il secondo a Souness e poi ad Edy Reja.

Nel 1998 “affronta” il Supercorso di Coverciano e si laurea a pieni voti. Va ad allenare la primavera Granata, che porta fino alle finali nazionali.

Giancarlo è pronto per allenare la prima squadra ed ad Ottobre 2002 diviene allenatore del Toro, un Toro in serie B. Non si perde d’animo Camolese, che riporta i granata nella massima serie.

Dura un anno a Torino, poi l’ex centrocampista inizia a girovagare. Nel campionato 2003/2004 è alla Reggina, poi Vicenza, Livorno, ancora Torino, Pro Vercelli ed infine Chiasso (in Svizzera). Con i “cantonali ” arpiona un settimo posto in classifica. E’ il giugno 2016; non viene riconfermato.

Nella scorsa stagione, ricopre il ruolo di direttore tecnico della Federazione Calcio Albanese, facendo così il dirigente.

Attualmente è docente universitario alla SUISM di Torino. E’ inoltre istruttore della Scuola Allenatori del “Settore Tecnico”- F.I.G.C. di Coverciano.

Calciatore, allenatore, opinionista sportivo, dirigente, insegnante … per noi Laziali rimane uno dei – nove, un calciatore della banda Fascetti, un piccolo grande eroe biancoceleste!

Lascia un commento

Potrebbe Interessarti

©2023 Tutti i diritti riservati Lazio Live TV

Testata Giornalistica - Autorizzazione Tribunale di Roma n°85/2022 - Direttore Responsabile: Francesco Vergovich